Skip to main content
Agriculture and rural development

EFTA-SEE

Il commercio di prodotti agricoli dell'UE con i paesi dell'Associazione europea di libero scambio (EFTA).

Commercio agroalimentare con l'EFTA-SEE

L'Associazione europea di libero scambio (EFTA) è un'organizzazione intergovernativa i cui membri sono l'Islanda, il Liechtenstein, la Norvegia e la Svizzera. L'accordo sullo Spazio economico europeo (SEE) è un accordo internazionale che consente, tra l'altro, l'estensione di parti del mercato unico dell'UE a Islanda, Liechtenstein e Norvegia. 

A differenza di altri settori industriali, gli scambi di prodotti agricoli tra l'UE e i paesi EFTA non sono completamente liberalizzati. L'UE mantiene stretti legami con i settori agricoli dei paesi EFTA e SEE attraverso accordi sugli scambi di prodotti agricoli. Recentemente è stata raggiunta un'ulteriore liberalizzazione degli scambi di prodotti agricoli con la Norvegia e l'Islanda mediante accordi bilaterali, negoziati sulla base dell'articolo 19 dell'accordo SEE.

Per quanto riguarda i prodotti agricoli, l'articolo 19 dell'accordo stabilisce che:

"le Parti contraenti si impegnano ad adoperarsi costantemente per realizzare una liberalizzazione progressiva degli scambi di prodotti agricoli. A questo scopo, esse riesaminano entro la fine del 1993, e successivamente ad intervalli biennali, la situazione degli scambi di cui sopra".

Con la Svizzera questo livello di liberalizzazione del commercio agroalimentare non è ancora stato raggiunto, in attesa della risoluzione di questioni orizzontali.

Nel complesso, l'UE è un esportatore netto di prodotti agroalimentari verso questi paesi. Nel 2019 la Svizzera si è classificata al 4º posto tra le principali destinazioni delle esportazioni agroalimentari dell'UE, mentre la Norvegia si è classificata al 6º posto (2019).

Paesi

Islanda

L'Islanda è parte contraente dell'accordo sullo Spazio economico europeo (SEE). L'accordo SEE prevede la libera circolazione delle merci, ad eccezione dei prodotti agricoli e della pesca.

I negoziati commerciali bilaterali nel settore agricolo sono condotti tra l'Islanda e l'UE sulla base dell'articolo 19 dell'accordo SEE. Il primo accordo con l'Islanda sulle preferenze commerciali per i prodotti agricoli è entrato in vigore nel 2007. L'ultimo accordo, entrato in vigore nel 2018, è stato negoziato come pacchetto con un accordo sulla liberalizzazione degli scambi di prodotti agricoli trasformati e di prodotti alimentari, nonché di indicazioni geografiche.

Tra le principali categorie di prodotti agroalimentari esportati dall'UE in Islanda figurano la pasta, i prodotti di pasticceria, i biscotti e il pane, gli ortaggi e il cioccolato, i dolciumi e i gelati.

Le principali importazioni dell'UE dal settore agroalimentare islandese comprendono prodotti animali non commestibili, animali vivi, pelli gregge e pelli da pellicceria.

Informazioni correlate

Accordo

Scambi UE-Islanda

Agri-food trade statistical factsheet – Iceland
English
(424.51 KB - PDF)
Scarica

Norvegia

L'accordo SEE consente alla Norvegia di beneficiare del mercato unico dell'UE. Tuttavia, l'agricoltura e la pesca sono esenti dalla libera circolazione.

Gli scambi preferenziali di prodotti agricoli tra l'UE e la Norvegia sono disciplinati dall'articolo 19 dell'accordo SEE. L'ultimo accordo ai sensi dell'articolo 19 è entrato in vigore il 1º ottobre 2018.

Tra le principali categorie di prodotti agroalimentari esportati dall'UE in Norvegia figurano sigari e sigarette; pasta, prodotti di pasticceria, biscotti e pane e vino, vermut, sidro e aceto.

Le principali importazioni agroalimentari dell'UE dalla Norvegia comprendono preparazioni alimentari, panelli e pelli grezze e pelli da pellicceria.

Informazioni correlate

Accordo

Scambi UE-Norvegia

Agri-food trade statistical factsheet – Norway
English
(410.19 KB - PDF)
Scarica

Svizzera

Le relazioni UE-Svizzera nel settore agricolo sono disciplinate dall'accordo UE-Svizzera del 2002 sugli scambi di prodotti agricoli. Tale accordo prevede l'eliminazione delle tariffe e la creazione di contingenti esenti da dazi per una serie di prodotti; tuttavia, il commercio non è ancora completamente liberalizzato.

L'accordo contiene inoltre disposizioni in materia di agevolazione degli scambi in una serie di settori quali i vini e le bevande spiritose, le indicazioni geografiche, i prodotti biologici e gli ortofrutticoli.

La Svizzera è uno dei principali partner commerciali dell'UE per i prodotti agroalimentari. Nel 2019 la Svizzera è stata la quarta destinazione principale delle esportazioni agroalimentari dell'UE e il sesto maggiore fornitore di importazioni agroalimentari. 

L'UE è un esportatore netto verso la Svizzera. Tra le principali categorie di prodotti esportati dall'UE in Svizzera figurano il vino, i prodotti da forno e gli ortaggi.

L'UE importa principalmente caffè torrefatto, acque minerali e cioccolato.

Informazioni correlate

Accordo

Scambi UE-Svizzera

Agri-food trade statistical factsheet – Switzerland
English
(422.74 KB - PDF)
Scarica

Eventi