Skip to main content
Agriculture and rural development

Premi dell'UE per la produzione biologica

Incontra i vincitori

In totale sono assegnati 8 premi in 7 diverse categorie. Essi riconoscono i diversi attori lungo la catena del valore biologico che hanno sviluppato un progetto eccellente, innovativo, sostenibile e stimolante che produce un reale valore aggiunto per la produzione e il consumo biologici. Questi premi non sono finanziari.

Una cerimonia di premiazione è stata organizzata il 23 settembre 2022 in occasione della Giornata europea della produzione biologica. I vincitori sono stati invitati a un evento a Bruxelles per ricevere i loro premi. All'evento hanno partecipato rappresentanti della Commissione europea, del Parlamento europeo, del Consiglio dell'Unione europea, del Comitato economico e sociale europeo, del Comitato europeo delle regioni, del COPA-COGECA e dell'IFOAM Organics Europe. Fornendo esempi di buone pratiche, i vincitori hanno avuto la possibilità di spiegare il loro progetto a un pubblico più ampio.

EU Organic Awards logo

Categoria 1: Migliore coltivatrice biologica e miglior coltivatore biologico

Questo premio riconosce il lavoro svolto da un agricoltore e da un'agricoltrice nel settore biologico. Il premio è organizzato da COPA-COGECA e IFOAM Organics Europe.

Categoria 2: Migliore regione biologica

Il premio viene conferito a una regione dell'UE per le sue azioni volte a promuovere la produzione e il consumo biologici. Questo premio è organizzato dal Comitato europeo delle regioni.

Categoria 3: Migliore città biologica

Il premio viene conferito a una città dell'UE per le sue azioni volte a promuovere la produzione e il consumo biologici. Questo premio è organizzato dal Comitato europeo delle regioni.

Categoria 4: Miglior biodistretto biologico

Questo premio riconosce i meriti di un biodistretto. Un "biodistretto" è un'area geografica in cui agricoltori, cittadini, operatori turistici, associazioni e autorità pubbliche uniscono le forze per favorire la gestione sostenibile delle risorse locali, sulla base dei principi e delle pratiche biologici. Questo premio è organizzato dal Comitato europeo delle regioni.

Categoria 5: Migliore piccola o media impresa biologica (PMI)

Questo premio riconosce i meriti di una PMI con sede nell'UE che opera nella trasformazione dei prodotti biologici. Il premio è organizzato dal Comitato economico e sociale europeo.

Categoria 6: Miglior dettagliante di alimenti biologici

Questo premio riconosce i meriti di un dettagliante alimentare che vende prodotti biologici. Il premio è organizzato dal Comitato economico e sociale europeo.

Categoria 7: Miglior ristorante biologico

Questo premio ricompensa un ristorante indipendente o che fa parte del settore alberghiero o della ristorazione che propone referenze biologiche certificate nel menu. Il premio è organizzato dal Comitato economico e sociale europeo.

Galleria fotografica della cerimonia di premiazione

Perché candidarsi?

Vuoi contribuire a sensibilizzare maggiormente l'opinione pubblica sulla produzione biologica nell'UE? Vuoi contribuire a una maggiore economicità e/o accessibilità dei prodotti biologici nell'UE? Hai sviluppato e attuato, o stai ancora attuando, un progetto eccellente, innovativo, sostenibile e replicabile a questo scopo? Vuoi far conoscere meglio questo progetto al pubblico?

Se la risposta a una di queste domande è "sì", dovresti candidarti ai premi dell'UE per la produzione biologica. Se vinci, riceverai un premio non finanziario e una maggiore visibilità pubblica per il tuo progetto. Quindi, se:

  • lavori nel settore dell'agricoltura biologica
  • la tua città o regione fornisce pasti biologici nelle mense delle scuole o degli ospedali o promuove in altro modo la produzione biologica
  • la tua impresa è attiva nella filiera alimentare biologica e segue un approccio unico

- dovresti candidarti per vincere uno dei premi dell'UE per la produzione biologica.

Come fare domanda

I candidati ai premi dell'UE per la produzione biologica del 2022 sono stati invitati a:

  • leggere le diverse sezioni di questo sito web, in particolare i criteri di ammissibilità e i criteri di selezione
  • scegliere la categoria più adatta
  • candidarsi online dal 25 marzo all'8 giugno 2022
  • fornire risposte a domande orientative chiuse (alcune relative ai quattro principi dell'agricoltura biologica e ai pilastri della sostenibilità), per aiutare la giuria a ottenere maggiori informazioni sui candidati.

Organizzatori, criteri di selezione, finalisti

In questa sezione troverai informazioni sulle procedure per l'edizione 2022 dei premi dell'UE per la produzione biologica.

I premi dell'UE per la produzione biologica sono organizzati congiuntamente dalla Commissione europea, dal Comitato economico e sociale europeo, dal Comitato europeo delle regioni, dal COPA-COGECA e dall'IFOAM Organics Europe.

La giuria che decide in merito ai vincitori finali era composta da rappresentanti delle seguenti istituzioni e organizzazioni:

  • Commissione europea
  • Comitato economico e sociale europeo
  • Comitato europeo delle regioni
  • COPA-COGECA
  • IFOAM Organics Europe
  • Parlamento europeo e
  • Consiglio dell'Unione europea.

Calendario

  1. 25 marzo 2022

    Avvio del periodo di presentazione delle candidature per i premi

  2. 8 giugno 2022

    Termine per la presentazione delle candidature per i premi: 8 giugno 2022, alle ore 23:59:59 (CEST).

  3. Settembre 2022

    Decisione di aggiudicazione

  4. 23 settembre 2022

    Cerimonia di premiazione

I premi dell'UE per la produzione biologica

L'aumento dell'agricoltura, dell'acquacoltura e dei prodotti alimentari biologici contribuisce notevolmente alla riduzione dell'uso di fertilizzanti chimici, pesticidi e antimicrobici e ha effetti positivi sul clima, sull'ambiente, sulla biodiversità e sul benessere degli animali. Per questo si ritiene che la produzione biologica svolga un ruolo chiave nel conseguimento degli obiettivi del Green Deal europeo, della strategia "Dal produttore al consumatore" e della strategia sulla biodiversità. Per questo motivo, la Commissione ha definito un obiettivo del 25% dei terreni agricoli dell'UE destinati all'agricoltura biologica entro il 2030 e un aumento significativo dell'acquacoltura biologica.

Nel marzo 2021 la Commissione ha adottato il piano d'azione per lo sviluppo della produzione biologica, che prevede il varo di premi annuali per ricompensare gli attori biologici migliori e più innovativi che contribuiscono alla riduzione dell'impatto dell'agricoltura sull'ambiente e sul clima.

Agricoltura, acquacoltura e alimenti biologici nell'UE

Come indica il primo considerando del regolamento (UE) 2018/848, "la produzione biologica è un sistema globale di gestione dell’azienda agricola e di produzione alimentare basato sull’interazione tra le migliori prassi in materia di ambiente ed azione per il clima, un alto livello di biodiversità, la salvaguardia delle risorse naturali e l’applicazione di criteri rigorosi in materia di benessere degli animali e norme rigorose di produzione confacenti alle preferenze di un numero crescente di consumatori per prodotti ottenuti con sostanze e procedimenti naturali".

La produzione biologica è in aumento nell'UE. Nel 2019 l'8,5% dei terreni agricoli dell'UE era destinato all'agricoltura biologica. Ciò equivaleva a 13,8 milioni di ettari, rispetto ai 9,5 milioni di ettari del 2012, con un aumento del 45,8%. I paesi che contavano con la maggior quota di terreni agricoli dell'UE destinati all'agricoltura biologica erano la Spagna (2,4 miliardi di ettari, pari al 17,4% del totale dell'UE), la Francia (2,2 miliardi di ettari, pari al 16,2% del totale dell'UE), l'Italia (2 miliardi di ettari, pari al 14,5% del totale) e la Germania (1,3 miliardi di ettari, pari al 9,4% del totale dell'UE) secondo le statistiche Eurostat sull'agricoltura biologica.

Lungo l'intera catena del valore, nell'UE erano attivi quasi 344 000 produttori biologici e oltre 78 000 trasformatori biologici. Gli agricoltori biologici beneficiano dei sovrapprezzi che i prodotti biologici ottengono sul mercato e della rapida crescita della domanda di prodotti biologici da parte dei consumatori finali. Nel 2019 il mercato dell'UE ha rappresentato 38,8 miliardi di euro in un mercato globale pari a 106,4 miliardi di euro, il secondo dopo quello statunitense, pari a 48,2 miliardi di euro. I grandi mercati nell'UE sono rappresentati dalla Germania (12 miliardi di euro) e dalla Francia (11,3 miliardi di euro), secondo le statistiche FIBL.

La spesa pro capite per i prodotti biologici è più elevata in Danimarca (344 euro, pari al 12% degli acquisti di generi alimentari) e in Lussemburgo (264 euro, pari all'8% degli acquisti di generi alimentari), secondo le statistiche FIBL.

La familiarità dei consumatori con il logo biologico dell'UE è in aumento. Nel 2020 il 56% dei partecipanti al sondaggio Eurobarometro ha riconosciuto il logo, rispetto al 27% del 2017. L'80% degli intervistati ritiene che i prodotti biologici siano più rispettosi dell'ambiente e rispettino norme più rigorose in materia di benessere degli animali.

Documenti

Guida pratica ai premi dell'UE per la produzione biologica 2022
italiano
(657.51 KB - PDF)
Scarica

Premi dell'UE per la produzione biologica — introduzione generale
italiano
(583.42 KB - PDF)
Scarica

EU Organic Awards – privacy statement
English
(524.62 KB - PDF)
Scarica